Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

  Richiedi la disponibilità agli hotel

I KRAMPUS AL MERCATINO DI NATALE

Il 07 Dicembre 2019

 

Dalle ore 16.00 presso il Parco Asburgico di Levico Terme

 

Shhhh... ieri nel bosco ho udito uno strano rumore e subito dopo ho intravisto una strana figura dileguarsi nell’ombra. Gli elfi mi hanno detto di stare attento perché in questi giorni è stato avvistato il Krampus.

Il giorno 7 dicembre dalle ore 16.00 , lo vedremo aggirarsi per le vie del centro del paese sulle orme di chi, durante l’anno, non si è comportato bene. Mi è sembrato un tizio dall’aspetto piuttosto losco ma non abbiate paura: sono certo che i più non avranno nulla da temere perché ... quest’anno siamo stati tutti buoni, vero?

 

Cosa sono i Krampus?
Come si può facilmente dedurre dal loro aspetto, i krampus sono diavoli le cui origini sono antichissime e come spesso succede non è facile rintracciare una sola spiegazione al fenomeno. Noi vi racconteremo una delle tante leggende che girano attorno a queste spaventose e curiose creature.
Si racconta che tanto tempo fa, nei periodi di carestia, i giovani dei piccoli paesi di montagna si travestivano da mostri usando pellicce fatte con piume, pelli e corna di animali. Essendo così irriconoscibili, andavano in giro a terrorizzare gli abitanti dei villaggi, che in preda alla paura scappavano di casa. I ragazzi potevano così derubare le provviste necessarie per la stagione invernale. Dopo un po' di tempo però, tra loro si insedio il diavolo in persona! Gli abitanti del villaggio dunque si rivolsero a San Nicolò per aiutarli a smascherarlo, e il diavolo fu riconosciuto a causa delle orme a forma di zoccolo di capra che lasciava sul suo cammino.
Il vescovo Nicolò dunque, esorcizzò l'inquietante presenza. Sconfitto il diavolo, tutti gli anni per festeggiare la vittoria, i giovani, travestiti da demoni, sfilavano lungo le strade dei paesi, non più a depredare ma a portare doni o a "picchiare i bambini cattivi", accompagnati dalla figura del vescovo che aveva sconfitto il male.


I Krampus oggi
Questa usanza è molto sentita dalle popolazioni di lingua tedesca dell’arco alpino e ogni anno sotto il periodo natalizio gente di ogni età, vestita da diavolo, al suono dei camopanacci attaccanti alla cinta, sfila per le vie del paese a spaventare abitanti e turisti, bimbi ma anche adulti!