Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

  Richiedi la disponibilità agli hotel

VIVERE IL PARCO

Dal 15 Giugno al 23 Settembre 2017

 

Riempite la vostra agenda di momenti unici nei Parchi di Levico Terme e Roncegno, grazie alle numerose iniziative ed attività proposte che arricchiranno la vostra estate con concerti, spettacoli teatrali, visite botaniche guidate e laboratori dove dar sfogo alla creatività di grandi e piccini.

Parco delle Terme di Levico

Il Parco asburgico delle Terme di Levico è simbolo della cittadina termale, copre un’area di 12 ettari con piante alpine ed esotiche e fu creato agli inizi del ’900 quando Levico Terme era meta prediletta di vacanze della nobiltà austro-ungarica. Il Parco è aperto tutto l’anno. In primavera si apprezzano le fioriture delle bulbose-tulipani, fritillarie, campanellini, bucaneve e muscari, dei lillà, dei viburni, dei cornioli ornamentali, della Rosa banksiae alba e della rara e profumata Lonicera fragrantissima. In estate è gradita la frescura degli alberi monumentali, la fioritura del calicanto d’estate e delle ortensie oltre alle numerose specie di rose rifiorenti. In autunno spiccano i colori dei faggi e del Ginkgo, del Liquidambar styraciflua e del Liriodendron tulipifera, l’albero dei tulipani. In inverno dominano le maestose conifere: gli abeti rossi e i rari abeti orientali (Picea orientalis), sono notevoli le suggestioni del paesaggio-parco coperto dalla coltre nevosa.

Parco delle Terme di Roncegno

Il Parco delle Terme di Roncegno nasce nella seconda metà dell’800 in relazione allo sviluppo del termalismo in auge nell’epoca. Il vero lancio è però opera dei fratelli Waiz, due imprenditori di Borgo Valsugana che investono per trasformare Roncegno in una stazione termale rinomata. Parco e terme hanno una storia comune. Il parco ha un’impostazione informale con prati, alberi e aiuole fiorite, è dotato di due fontane salienti, di un lawn tennis e di un roseto ubicato nella zona dell’attuale piscina. Recentemente è stata recuperata tutta l’area sud, dove si apprezzano i grandi 58 alberi storici tra cui faggi, cedri e tigli. Nella zona est un mixed border di specie erbacee perenni e arbusti fiorisce in primavera-inizioestate. Il viale principale è contornato in estate da bordure di Hosta e ortensie.