Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

  Richiedi la disponibilità agli hotel

Adotta un albero chiude la campagna: Grazie di cuore!

A DUE ANNI DALLA TEMPESTA VAIA

Lo stato dei lavori nel Parco delle Terme di Levico

 

Il 29 ottobre 2018 la tempesta Vaia, oltre a causare ingenti danni ai boschi di tutto l’arco alpino, colpì duramente il Parco delle Terme di Levico. 

Il bilancio definitivo di alberi caduti, schiantati per il vento o abbattuti effettuati a seguito delle verifiche di stabilità, è stato di 216 alberi, per la maggior parte grandi alberi ed esemplari monumentali.

La grande operazione di sgombero degli schianti e ceppaie, attivata in tempi rapidi grazie alle maestranze del parco e con l’aiuto di imprese esterne, ha permesso di svolgere regolarmente il mercatino di Natale del 2018 e nella primavera del 2019 è continuata la pulizia e la ricostituzione dei tappeti erbosi.

Nel 2020 grazie ad un intervento della Provincia autonoma di Trento per il recupero del parco e alla campagna “Adotta un Albero”, promossa dal Consorzio Levico Terme in Centro, circa 250 nuovi alberi hanno trovato nel parco una nuova dimora: faggi, varie specie di aceri, tigli, abeti nostrani ed esotici, betulle, querce, platani, gelsi e varie specie di querce. Undici di questi sono alberi esemplari. Un nuovo bosco di betulle accompagna ora i visitatori nell’area di Madonna del Pèzo.

Duecentottanta nuovi arbusti sono stati collocati in varie zone del parco, per assicurare nuovi colori e fioriture sono state integrate le bordure di rose e contornato alcune piazzole per la sosta.

Una nuova aiuola di specie perenni e 10.000 nuovi bulbi (tulipani con nuove varietà salmone e bianco, Allium giganteum, iris nani e fritillarie) daranno inizio alla stagione delle fioriture del parco.

Grazie alla generosità di numerosi cittadini italiani e stranieri, scuole, aziende e case di riposo, oltre al contributo di vivai e altre strutture, siamo riusciti a raccogliere 39.397,21 euro. L’intero importo è stato utilizzato per l’acquisto e la messa a dimora delle sopracitate piante. Pertanto, in data 31.01.2021 la campagna “Adotta un Albero” sarà chiusa.

🌳 scarica qui la planimetria con gli aggiornamenti sulla piantumazione 🌳

 

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL PARCO

Tutto è stato orchestrato in base ad un progetto che ha dato maggiore spazio alle latifoglie per migliorare l’effetto foliage in autunno, considerando che gli impianti di abeti che avevano caratterizzato questo parco derivavano più che da precise scelte progettuali da puntuali azioni dei manutentori.

 

LE NOVITÀ

L’oggetto misterioso posto in opera a lato dell’anfiteatro è “Zefiro” la macchina eolica del concorso di idee di VAIA. Sarà funzionante nel 2021, anno che darà nuova forma anche allo spazio dell’ex campo da tennis.

 

GRAZIE A TUTTI PER AVER CONTRIBUITO!

Non trovi il tuo nome sulla lista donatori? Clicca qui!

 

IL PARCO PRIMA DEI LAVORI

prima1.JPG

prima2.JPG

prima3.JPG


 

IL PARCO  DOPO I LAVORI 

dopo1

dopo2.JPG

dopo3.JPG

CONDIVIDI: